Orzinuovi - 2/9/2001

Ancora grazie all' amico Daniele-"Brian" per questo grande "report" della grande serata di Orzinuovi!

E' nell' ambito della 53^ edizione della fiera agricola di Orzinuovi che si svolge questo nuovo appuntamento con "La Notte delle Chitarre". La serata inizia un po' più tardi rispetto al consueto, ma purtroppo arrivo in ritardo mentre le Custodie stanno suonando il loro pezzo "Musica", quindi non so se hanno fatto il loro solito set di covers prima...me ne scuso con Ettore e soci! Lo spettacolo inizia con una sorpresa...Ettore presenta il primo chitarrista della serata: Luca Colombo dell' orchestra Rai. Luca presenta tre covers, il recente successo di Carlos Santana "Smooth", il funky dei Red Hot Chili Peppers in "Around The World" ed infine una stupenda interpretazione della Hendrixiana "The Wind Cries Mary". Tocca quindi a colui che abitualmente apre le serate della "Notte": Max Cottafavi. L' uomo dei riffs suona tre pezzi classici del suo repertorio con Ligabue: "Libera Nos A Malo", "Ho Messo Via" eseguita alla chitarra slide e "Balliamo Sul Mondo". Il microfono passa quindi a Cris Maramotti che si dedica a Santana (Love Of My Life) Red Hot Chili Peppers (Otherside) e la sua "Io Ci Sarò". Quando è il turno di Cesareo il chitarrista dei pazzi suona "John Holmes", "Cassonetto" e "Tapparella" nella quale si occupa anche dei cori in compagnia di Paolo Zanetti. Tocca poi a Ricky Portera che dopo aver suonato un solo di chitarra ricco di armonici, tapping &co. e un brano del periodo Stadio, decide di rendere più reale la mia definizione ("il Van Halen di Modena", vedi concerto Cologne 1/8/01) suonando "Jump", appunto dei Van Halen, nella quale è da sottolineare anche il bell' assolo alle tastiere di Barbara. Conclude poi con "Grande Figlio Di Puttana" in compagnia di Max Cottafavi. Maurizio sale sul palco in tenuta da "Mago G" come opportunamente segnala Cesareo (pantaloni a zampa con bandiera americana dal ginocchio in giù) e si lancia in "Lo Show", rubando poi il microfono a Ettore per la cover degli Stones "Jumpin' Jack Flash", a metà della quale mette in scena un duetto-duello di assoli blues con Zanetti...e bravo Paolo che riesce a reggere la sfida!! Passa poi a "Stupido Hotel" dall' omonimo ultimo album di Vasco, sorretta da un forte coro del pubblico. E' giunto il termine dello spettacolo e ci si appresta quindi alla consueta Jam Session che inizia con "Il Tempo Di Morire", arricchita da un assolo per ogni chitarrista presente, Ettore compreso che suona la chitarra di Cesareo stando dietro di lui...Concludono una bella serata con "Purple Rain", anch' essa alternata dagli assoli dei nostri axeman!