Ceva - 14/7/2000

Il concerto è ospitato dalla "Cerveza Fest" di Ceva, fresco paesino del cuneese ad alta densità di "gnocca", come abbiamo potuto vedere sotto il palco e non solo. Il clima è riscaldato alle 22 e 20 dal suono della "Frankenstein" di Solieri, che dà le prime note di "Class Groove", con cui inizia il live. La scaletta è quella canonica con alcune inversioni di esecuzione. Infatti tra le prime c' è "Dimentichiamoci questa città", quindi tutte le altre canzoni del gruppo. Piacevolissima sorpresa (e speriamo che la storia continui, o meglio ricominci) vengono presentate, oltre a "Dimmi come stai" e "Sono donne", altri stupendi pezzi della Steve Rogers Band: "Ok sì", "Uno di noi" e una "Neve nera" d' annata (primissimi anni Ottanta, il primo 45 giri del gruppo). I componenti danno come sempre il meglio, il pubblico sotto lo stage è numeroso ed apprezza la scarica energetica, restituendo applausi ed entusiasmo. Al termine c' è "Rock'n'Roll", il concerto è finito e i Class sono soddisfatti. Moooolto bene!!!